In Italia, ricordi qua e là…

Dic 16

In Italia, ricordi qua e là…

Tornando in Italia mi aggregai al gruppo di evangelizzazione di OM Italia, vivevamo in un appartamento a Piacenza e da lì ci spostavamo in tutta italia. Volantinaggio, programmi nelle piazze, programmi nelle chiese.. il mio compito nel gruppo era insegnare al team tecniche di evangelizzazione: sketchboard, mimi ecc… ero la più piccola del gruppo, ma mi trovavo davvero bene. Tra le evangelizzazioni dove siamo stati coinvolti ricordo i due mesi in Sicilia, facevamo evangelizzazione in piazza ogni sera tardi fino all’1 di mattina e la mattina volantinaggio porta a porta, mentre di pomeriggio dormivano tutti nel paese. Provincia di Messina, Agrigento passando per Trapani, bel giro turistico direte voi…e invece no, abbiamo visto solo le stradine interne dove andavamo a trovare le persone, di bagno al mare non se ne parlava proprio, era inverno, e poi il nostro giorno libero era il lunedì e ricordo che ogni lunedì pioveva!! 🙂 questa coincidenza me le ricordo proprio ::))) In provincia di Messina fummo ospitati in una casa che aspettava di essere demolita, l’unica stanza riscaldata era la cucina…ricordo che la mattina asciugavo i vestiti dal freddo ed umidità con un phon…e veniva su il vapore a nuvolette :)) ma eravamo tutti allegri e felici di quello che stavamo facendo. Ricordo delle mie conversazioni e visite da una ragazza che incontrammo, il ragazzo la picchiava e lei per buon onore lo avrebbe sposato comunque…poi ricordo quella commessa che piangeva confidandosi di non riuscire a pagare il pizzo, ma la cosa che ricordo di più erano le centinaia di persone che si fermavano ogni sera a guardare i nostri programmi serali, siciliani affabili con tanta voglia di parlare e confrontarsi sulle tematiche della fede… ah cosa mi sta tornando in mente…e come me lo scordo questo? Avevamo messo un banchetto con letteratura cristiana, era di pomeriggio in un paese che non ricordo… ci passò davanti una processione, avevamo un volantino evangelistico: “Imitiamo Maria” alcuni si fermarono a prenderlo e scoppiò una bomba spirituale, il parroco fece una sfuriata gridando di non prendere la nostra letteratura. Noi purtroppo non sapevamo che ci sarebbe stata la processione quel giorno ed il comune non ci avvisò, non volevamo essere poco “rispettosi”…. la folla sparì nella...

Read More

Stralci da una lettera di preghiera di quei tempi

Dic 11

Sono di ritorno da un periodo di tempo abbastaza impegnato, Scozia, sud Inghilterra e Germania sono state le mie tappe. In Scozia abbiamo fatto due principali programmi sulla nave Logos 2, ed in entrambe abbiamo fatto il pienone: più di quattrocento biglietti venduti per serata, ogni pomeriggio il nostro team si divideva in due, così coprendo due parti differenti della città facevamo programmi all’aperto ed ogni sera programmi in un caffè bar …. è stato un periodo eccellente dove abbiamo visto venire una trentina di persona a Cristo. Il periodo in Germania è stato differente… sono stata coinvolta tre ore al giorno insegnando lavori creativi in alcuni workshop che ho guidato a teen street, la conferenza per giovani dove avevamo circa 700 adolescenti….poi sono stata coinvolta nelle serate sul palco…. Domani partirò per il Galles per l’ultima missione in Gran Bretagna, dopo di che il Signore mi chiama a lavorare nella mia bella Italia, farò parte del team di evangelizzazione per un anno… il mio tempo qui è stato eccellente, ho imparato molto, sono stata nel posto giusto al momento giusto, gloria a Dio che sa cosa è meglio per i suoi figli, saluto l’Inghilterra con tristezza nel cuore, questo posto dove lascio ricordi davvero speciali che mi hanno segnato la vita e che mi rimarranno per sempre nel cuore....

Read More

Poi arrivò la chiamata

Dic 10

…stilista di moda.. Quanto mi piaceva… ma ad un certo punto avevo la sensazione Dio mi dicesse: “O ora o mai piu’…” La conferma arrivo’ quando in quel periodo venne a trovarci il responsabile di una missione che mi chiese cosa volevo fare della mia vita… si inizio’ ad accennarne in modo serio alla famiglia… intanto quello per cui avevo pregato per una vita mi sembrava di colpo dietro l’angolo e questo mi spavento’… si parlava di andare a servire il Signore sulle navi di OM, ma il responsabile della missione mi scoraggio’ facendomi capire che, se mi volevo preparare per un servizio, sarebbe stata meglio una scuola di formazione missionaria. La paura piu’ grossa era quella di non avere i fondi per pagare la retta, dover tornare indietro, aver capito male la voce di Dio, andare in un paese di cui non parlavo la lingua (avevo studiato francese non inglese). Quanti timori, avevo solo 20 anni, ma nella mia fragilita’ continuavo a cercare in Dio la mia forza. Per un periodo di otto mesi Dio mi continuava a parlare, fu incredibile, ogni cosa mi parlava di missione, di andare… Una sera fui invitata ad un incontro in un centro missionario, dove non mi conoscevano, e tuttora dubito sappiano chi io sia. La tavola era apparecchiata e ogni posto aveva un pergamenina, mi sedetti per mangiare ed aprii la mia pergamenina “NON TE L’HO IO COMANDATO SII FORTE E FATTI ANIMO PERCHE’ IO SARO’ CON TE OVUNQUE ANDRAI” Oh Signore, sei veramente tu? Controllai le altre pergamene, erano tutte diverse. Ad un certo punto durante la preghiera il responsabile disse: forse c’e’ qualcuno tra di noi che si trova davanti ad una scelta importante, il Signore ti dice: NON TE L’HO IO COMANDATO SII FORTE E FATTI ANIMO PERCHE’ IO SARO’ CON TE OVUNQUE ANDRAI Non e’ possibile dissi tra me e me…quell’uomo non mi conosce… Signore se sei tu parlami ancora… L’ultimo canto era : SII FORTE SII FERMO IL SIGNORE DIO E’ CON TE. Un canto basato sullo stesso passo del libro di Giosue’. Uscii fuori con il cuore caldo di quel calore di quando sai che Dio ti ha parlato....

Read More